RICORDANDO GAIL TREDWELL — UNA LETTERA DA SWAMINI KRISHNAMRITA PRANA (SAUMYA)

Crescere con Amma e gli Swami è stato un regalo prezioso. Ho vissuto con Amma per trentun anni e posso dire con la massima onestà che abbiamo sempre condotto una vita pura e sincera. Ogni accusa che affermi il contrario è semplicemente falsa. La nostra vita con Amma è sempre stata dedicata ai principi spirituali e al servizio disinteressato.

“Il mondo non ha mai visto un amore più puro di quello che il Guru ha per i suoi discepoli. L’amore di una madre per i propri figli è quanto di più dolce esista al mondo”.

Ero presente quando inizialmente Gail amava Amma e c’ero anche quando il suo amore si spense. Sentì il calore bruciante delle attrazioni e delle avversioni e non fu capace di superarle. Il giorno prima che partisse, venne da me e mi chiese se ero felice ed io onestamente le risposi: “Sì”. Vivendo con Amma ho sempre sentito la divina e profumata brezza dell’amore Divino.

“Vivere accanto ad Amma in questi trent’anni è stata la più grande benedizione che potessi immaginare”.

Si dice che prima di criticare qualcuno bisogna calcare le sue orme. Ho seguito lo stesso sentiero di Gail, ma la mia esperienza è stata completamente diversa.

Solo l’amore disinteressato e la compassione di Amma rimangono costanti, indipendentemente da quello che le persone provano per lei. Di tanto in tanto alcuni smettono di amare Amma e lasciano l’ashram. Spesso ne sentono il desiderio e ritornano dopo qualche anno. Forse un giorno anche Gail chiederà di tornare.

Swamini Krishnamrita Prana

Have comment? Let us know.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: