La menzogna per omissione di Gail Tredwell: una email da parte di Brahmachari Shubamrita

Brahmachari Shubamrita, uno dei primi discepoli dell’ashram di Amma e uno dei principali traduttori di Amma, ci ha inviato la seguente email:

Mi chiamo Shubamrita e dal 1989 risiedo nell’ashram di Amma. Assistendo alle menzogne e alle storie inventate su Amma e sulla sua organizzazione, diffuse da Gail Tredwell e dai suoi sostenitori, sento che è mio dovere esprimere la mia opinione e intervenire sull’argomento.

Il sentiero monastico è sempre stata una via poco frequentata, non tutti riescono facilmente a percorrerla. Tenendolo presente, mi sembra che Gail, invece di riconoscere e accettare che siano state le sue ambizioni mondane a farle abbandonare il sentiero, stia piuttosto cercando di giustificare la decisione di rinunciare ai voti monastici accusando Amma e la sua organizzazione di essere il problema.

“Mi sembra che Gail, invece di riconoscere e accettare che siano state le sue ambizioni mondane a farle abbandonare il sentiero, stia piuttosto cercando di giustificare la decisione di rinunciare ai voti monastici accusando Amma e la sua organizzazione di essere il problema”.

Mi sento molto onorato di essere uno dei traduttori di Amma: questo compito mi ha consentito di testimoniare da vicino la sua vita. Inizierò dicendo che durante i 24 anni vissuti con Amma non ho mai assistito o avuto la prova di neppure uno dei misfatti denunciati da Gail nel suo libro.

Ritengo importante condividere con voi un episodio che riguarda Gail, avvenuto poco dopo la sua partenza. Mi trovavo a un incontro con Amma assieme a un brahmachari e a un devoto americano quando quest’ultimo rivelò ad Amma la seguente informazione. Io ero il traduttore. Prima di proseguire vorrei sottolineare che per me è molto importante che un traduttore non sveli in alcun modo ciò che ascolta; ho sempre mantenuto e manterrò sempre tale segretezza. Tuttavia, considerata la campagna diffamatoria che Gail sta cercando di avviare contro Amma e la sua organizzazione, mi sento costretto a condividere questo episodio senza rivelare il nome del devoto.

Questa persona disse ad Amma che Gail aveva iniziato a provare interesse per lui nel 1994. Aveva dimostrato apertamente il desiderio di stare in sua presenza, conversava spesso con lui durante i tour e gli telefonava da Amritapuri. Inizialmente l’uomo non pensava che l’amicizia di Gail fosse inopportuna, ma gradualmente avvertì un diverso atteggiamento verso di lui. Era preoccupato che Gail fosse sempre più coinvolta emotivamente e dopo poco tempo la donna ammise che provava interesse per lui e che voleva iniziare una relazione sentimentale. Gli propose persino di sposarsi e sistemarsi. Questa confessione lo scioccò e lo turbò profondamente e con grande schiettezza le disse che non era assolutamente possibile una relazione tra loro e che non avrebbe mai tradito Amma in questo modo. Persino anche dopo aver cercato di fare del suo meglio ricordando a Gail il dharma del sannyasi (monaco), lei non si diede per vinta e continuò a chiamarlo e a inviargli delle email. Giunse persino a esercitare pressioni su di lui affinché comprasse un appartamento in cui vivere assieme una volta fuggita.

“Se questo libro intende condividere onestamente la storia della vita e le esperienze di Gail, perché è stato omesso questo importante episodio? Si tratta di una lampante e significativa ‘menzogna per omissione’”.

Anche dopo che Gail se ne andò e cominciò a diffondere false storie su Amma e sulla sua organizzazione, Amma non rivelò mai pubblicamente il vero motivo della fuga di Gail perché non voleva che le persone potessero in alcun modo disprezzarla. Sfortunatamente Gail non si è mai accorta di questo aspetto compassionevole di Amma.

Se questo libro intende condividere onestamente la storia della vita e le esperienze di Gail, perché è stato omesso questo importante episodio? Si tratta di una lampante e significativa “menzogna per omissione”. Allo stesso modo Gail non ha mai accennato al suo matrimonio e divorzio da un altro uomo, avvenuto pochi anni dopo la sua partenza dall’ashram, di cui sono venuto a conoscenza recentemente.

Shubamrita

Have comment? Let us know.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: